fechar
Richiedi una demo
Marzo 23, 2023

Come reagire al taccheggio?

Il taccheggio è un problema ricorrente nel commercio al dettaglio. Come reagire in caso di furto? Quali sono i tuoi diritti in caso di flagranza di reato? Quali sono le soluzioni per evitare che accada di nuovo? Veesion ti offre tutte le informazioni.

Scaricare

>> Guida dettagliata : Taccheggio: Metti in sicurezza il tuo negozio con 4 passi fondamentali!

Definizione esatta di taccheggio

Per essere pienamente consapevoli dei tuoi diritti e doveri in caso di tentativo di furto, è essenziale comprendere questo concetto giuridico. Questo è il modo migliore per reagire se ti trovi di fronte a un furto in negozio.

Il taccheggio è l’atto di varcare le porte di un negozio senza aver pagato della merce. Ciò significa che mettere un prodotto nella giacca (o cambiare un’etichetta) nel negozio non può essere considerato taccheggio. Per essere considerati ladri, occorre oltrepassare la soglia della cassa senza pagare. Il tuo raggio d’azione è quindi solo tra le casse e l’uscita. In nessun caso puoi interpellare una persona all’interno del negozio. Ora che questo punto è stato chiarito, cosa fare in caso di furto?

Taccheggio: cosa fare passo dopo passo

Pur adottando tutte le precauzioni per impedire i furti, i reati sono inevitabili. Ecco quindi come reagire dal momento in cui ti accorgi del furto fino alla presentazione della denuncia.

Constatazione del taccheggio

Sei il direttore di un’attività commerciale e scopri un furto grazie alle telecamere di videosorveglianza? La prima cosa da fare è avvisare una guardia giurata. In questo modo, gli addetti alla sicurezza potranno interrogare il ladro dopo il passaggio dalle casse. Una volta fermato il potenziale ladro, gli si può chiedere di svuotare le tasche e la borsa. Gli addetti alla sicurezza sono inoltre autorizzati a perquisire la persona, ma solo se questa dà il proprio consenso.

Se noti un furto direttamente sugli scaffali, cerca il contatto visivo con il “potenziale ladro”. Mostrati insistente, senza sembrare minaccioso o aggressivo. In effetti, non puoi conoscere il grado di pericolosità dell’individuo. Puoi iniziare un dialogo e chiedere se quel determinato prodotto va bene o se sta cercando qualcosa in particolare. Generalmente, questo dissuade la maggior parte dei ladri sapendo di essere stati individuati. Durante l’interazione, mantieni il sorriso e la cortesia di un professionista. Il messaggio sarà ancora più efficace. Ricorda che all’interno del tuo negozio chi si mette in tasca un prodotto non è un ladro. La questione cambia quando oltrepassa una barriera di sicurezza o le casse.

Chiamare (o non chiamare) la polizia

Se la persona si rifiuta di restituire o pagare l’oggetto rubato, hai varie opzioni a disposizione: lasciare che se ne vada con l’oggetto o chiamare la polizia.

Il primo caso si verifica spesso quando il taccheggio riguarda un prodotto di prima necessità (o di scarso valore) e la persona sembra essere in difficoltà. È anche frequente lasciar andare un minore con un semplice avvertimento se si dimostra pentito dell’azione commessa. In ogni caso, occorre evitare minacce o insulti. Mantieni la calma, sei in una posizione di controllo. Evita qualsiasi scontro fisico o escalation verbale.

È invece preferibile rivolgersi alla polizia nei casi seguenti:

  • l’individuo è un ladro recidivo nel tuo negozio;
  • l’individuo è aggressivo e nega il furto;
  • l’individuo ha provato a rubare qualcosa di valore.

Può anche capitare che il ladro fugga se vede gli addetti alla sicurezza dirigersi verso di lui. In questo caso, contatta direttamente la polizia e fornisci una descrizione dell’individuo, indica la direzione presa e il suo mezzo di trasporto. Ogni informazione è importante.

Presentazione di una denuncia

Puoi sporgere denuncia entro 24 ore dal verificarsi del reato. Per agevolare le indagini della polizia, è importante non omettere alcun dettaglio. Se l’autore del presunto furto è conosciuto, la denuncia sarà nominativa. In caso contrario, la denuncia sarà presentata contro ignoti. Dopo aver sporto la denuncia viene rilasciata un’attestazione della ricezione. Anche se può risultare fastidioso, sporgere denuncia è importante per evitare questo tipo di reato in futuro.

Taccheggio: cosa hai il diritto di fare

  • Puoi chiedere alla persona di svuotare le tasche e di mostrare il contenuto della borsa.
  • Puoi chiedere al ladro di restituire la merce o di pagarla.
  • Puoi trattenere la persona nel tuo negozio fino all’arrivo della polizia.

Taccheggio: cosa non hai il diritto di fare

  • Non puoi interpellare una persona finché non ha oltrepassato la cassa.
  • Non puoi insultare né minacciare l’autore di un reato.
  • Non puoi presentarti armato davanti a un potenziale ladro.
  • Non puoi chiedere un prezzo più alto per l’acquisto della merce rubata come risarcimento.
  • Non puoi far perquisire la persona senza il suo consenso.

Come proteggersi dal taccheggio?

Reagire sul momento va bene, ma è molto più importante premunirsi contro i furti. Noi di Veesion abbiamo le soluzioni per farlo.

Le soluzioni di sicurezza Veesion

Veesion è un software di sicurezza ad altissime prestazioni che si avvale di una tecnologia basata sull’intelligenza artificiale. Grazie alla compatibilità con tutti i tipi di telecamere, non richiede la sostituzione dei dispositivi di sorveglianza preesistenti per usufruire di questa tecnologia innovativa. Il dispositivo consente di rilevare i furti in tempo reale e si adatta alla topologia di negozifarmacie e supermercati. In totale, con Veesion è possibile evitare fino al 60% delle perdite legate ai furti.

Altre precauzioni da adottare per evitare il furto

Oltre ai dispositivi di sorveglianza, esistono diverse precauzioni dettate dal buon senso da adottare per evitare i furti:

  • Posiziona il registratore di cassa in modo da avere una visione d’insieme del negozio.
  • Colloca i tuoi dipendenti e colleghi in punti strategici durante i periodi di maggiore affluenza.
  • Assicurati che la visuale delle telecamere non sia ostruita.
  • Disponi la merce costosa vicino alle casse, ben protetta da vetrine o da sistemi antifurto.
  • Verifica il funzionamento delle barriere antitaccheggio.
  • Osserva i comportamenti sospetti (andatura strana, sguardi furtivi insistenti, stress).
  • Parla con altri commercianti del settore per scambiarvi esperienze e per premunirti dai furti che hanno subito.

Grazie a queste precauzioni e al sistema di sorveglianza Veesion, sarai in grado di contrastare i malfattori e il taccheggio in modo molto più efficace.

Notizie correlate

Scopri cosa Veesion può fare per te.Hai uno o più negozi?

Il nostro team ti contatterà entro 48 ore