fechar
Richiedi una demo
Novembre 19, 2023

Scopri in dettaglio i diversi tipi di dispositivi antifurto

Ecco la risposta al rischio di furto nei negozi: i dispositivi anti-taccheggio. Sistemi efficaci, di cui esistono numerosi esempi. Cancelli antifurto, etichette anti-taccheggio o perfino i badge: scopri i diversi tipi di antifurto.

Cancelli antifurto: perché utilizzarli nei negozi?

Una barriera antifurto consente di proteggere gli articoli in vendita. Rilevando i sistemi antifurto nelle vicinanze, le barriere rappresentano un’ottima soluzione. Ne esistono di diversi tipi:

Barriere a radiofrequenza (RF)

Spesso installate in coppia, lanciano l’allarme per induzione magnetica. Una delle due barriere funge da antenna, trasmettendo onde elettromagnetiche, mentre la seconda riceve e capta il segnale inviato. Se un oggetto dotato di sistema antifurto passa tra le due barriere, il segnale viene improvvisamente amplificato e scatta l’allarme. È una tecnologia efficace, tranne quando gli oggetti metallici interferiscono con il segnale. È quindi necessario regolare correttamente l’impianto, per evitare falsi allarmi.

Barriere a radiofrequenza (EM)

Costituito da bobine magnetiche, questo tipo di barriera si attiva in caso di variazione del campo magnetico. Si noti che queste barriere hanno un raggio d’azione ridotto, di circa un metro. A differenza del sistema a radiofrequenza, le barriere elettromagnetiche sono efficaci anche in presenza di oggetti metallici.

Barriere acusto-magnetici (AM)

Il sistema a barriere è il più recente sul mercato. Si tratta di un concentrato di tecnologia, che funziona grazie al principio dei campi magnetici ad impulsi. In caso di furto, due sottili magnetiche situate all’interno dell’antifurto iniziano a vibrare, facendo scattare l’allarme.

I diversi tipi di anti-taccheggio

Le etichette anti-taccheggio

Le etichette anti-taccheggio hanno la funzione di garantire la massima protezione dei prodotti esposti. Rotonde o rettangolari, queste etichette discrete vengono applicate direttamente sui prodotti e talvolta sono dotate di codice a barre. Le etichette anti-taccheggio sono una soluzione spesso utilizzata per proteggere prodotti di piccole dimensioni.

I badge anti-taccheggio

Utilizzati per proteggere gli articoli tessili, i badge o piastre anti-taccheggio, sono una delle tecnologie più diffuse nei negozi. Questi badge generalmente scoraggiano i ladri perché sono quasi impossibili da rimuovere. Per rimuoverli è necessario un “ distaccatore ” . L’altro vantaggio di questi badge antifurto è che sono riutilizzabili.

Gli anti-taccheggio per occhiali

I dispositivi antifurto per occhiali rispondono alle esigenze degli ottici e dei grandi magazzini. Sono costituiti da una clip in plastica composta da due parti fissate su una delle aste della montatura. Progettato per proteggere gli occhiali senza impedirne la prova, il dispositivo antifurto per occhiali consente ai clienti di scegliere la montatura senza alterarne l’estetica.

Gli anti-taccheggio per bottiglie

Sempre più diffusi nei supermercati e nei negozi specializzati: gli anti-taccheggio per bottiglie. Ne esistono di due tipi:

  • placche anti-taccheggio per colli di bottiglia: Si tratta di un cavo d’acciaio regolabile, che si adatta a tutte le dimensioni del collo di bottiglia;
  • anti-taccheggio anti-consumo per bottiglie: progettato per impedire l’apertura e la consumazione di alcolici nei locali, questo dispositivo antifurto si fissa al collo della bottiglia e si regola con un pulsante.

Videosorveglianza mediante IA

Per quanto riguarda la prevenzione dei furti, i dispositivi antifurto fisici hanno dimostrato tutta la loro validità. Per renderli ancora più efficaci, Veesion ha progettato un software di videosorveglianza mediante IA (Artificial Intelligence). Una soluzione all’avanguardia, in grado di rilevare i furti e che garantisce un monitoraggio costante e una totale tranquillità. Farmacie, grandi magazzini, supermercati… : Veesion ha già rifornito 2.500 rivenditori per aiutarli a combattere efficacemente i furti grazie alla videosorveglianza intelligente.

Come scegliere una barriera antifurto per il proprio negozio

La scelta del sistema antifurto dipende dal tipo di attività commerciale e dagli oggetti da proteggere.

I supermercati

Questo tipo di esercizio commerciale è caratterizzato da grandi dimensioni e da un elevato numero di articoli in vendita. Per ridurre il rischio di furto, le barriere antifurto a radiofrequenza (RF) sono le più adatte. L’antenna utilizzata, infatti, rileva con elevata precisione gli articoli, purché non siano di metallo.

Negozi di abbigliamento

Per scegliere correttamente una barriera di sicurezza, è necessario sapere quali saranno i mezzi di rilevamento. Per i negozi di abbigliamento sono disponibili numerose soluzioni anti-taccheggio: etichette anti-taccheggio, badge o piastre, ecc. Questo tipo di attività commerciali optano generalmente per barriere antifurto a radiofrequenza (RF) o acusto-magnetiche (AM).

Le farmacie

Per rispettare l’estetica dei prodotti e dei locali, i dispositivi di sicurezza per le farmacie sono spesso costituiti da barriere a radiofrequenza (RF) abbinate a etichette antifurto. Una soluzione tanto discreta quanto efficace.

Negozi di ottica

In questi negozi, gli anti-taccheggio per occhiali sono spesso integrati da barriere acusto-magnetiche (AM), che hanno un’elevata capacità di rilevamento. Anche le barriere a radiofrequenza (RF) sono una soluzione estremamente valida per i negozi di ottica.

Una domanda? Hai bisogno di un consiglio? Contattaci subito per trovare la soluzione antifurto più adatta alle tue esigenze.

Notizie correlate

Scopri cosa Veesion può fare per te.Hai uno o più negozi?

Il nostro team ti contatterà entro 48 ore